Il petroliere (There will be blood)

Di: Paul Thomas Anderson

Visto con un ritardo di: 4 anni

In: italiano

IMDb

Perché sì:

– Mi vengono in mente pochi film in cui la musica mi abbia colpito in maniera particolare. Questo è senz’altro uno di quelli. Altri due che mi sovvengono sono Atonement e The Social Network (ma lì ero di parte visto il coinvolgimento suo).

– Il personaggio del predicatore invasato: viscido, odioso e purtroppo credibilissimo.

– Siamo nel West. C’è la polvere, si fanno lavori di fatica, non ci sono le docce né la lavatrice, i cavalli fanno la cacca in mezzo alla strada (di polvere). La gente dovrebbe essere sporca, e parecchio. In questo film lo è.

– È il tipico film che alla fine ti fa pensare sia necessaria una seconda visione, perchè probabilmente hai colto molto meno del dovuto.

Perché no:

– È il tipico film che alla fine ti fa pensare sia necessaria una seconda visione, perchè probabilmente hai colto molto meno del dovuto.

– In certi passaggi ho faticato a capire il comportamento del protagonista, e mi sono chiesta “ma perchéééé?”. Può essere io sia poco sveglia e mi serva una seconda visione (vedi sopra), come può essere che in effetti non siano proprio del tutto evidenti le motivazioni e le ragioni alla base delle sue scelte, e che andassero lasciate trasparire un po’ di più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.