Letteralmente e metaforicamente

Così passarono le settimane e i mesi, trascorsero anche gli anni, […] erano le solite e risapute repliche di una terra che d’inverno sembra morirci fra le braccia e in primavera pare resuscitare, osservazione falsa, grossolano errore dei sensi, ché la forza della primavera non sarebbe niente se non avesse dormito l’inverno.

José Saramago, Il vangelo secondo Gesù Cristo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.