Momento introspettivo #10

Non ho lamentele particolari su questo 2013: è iniziato di merda, sta finendo di merda. Ma in mezzo ci sono state tante cose belle, tante decisioni di cui vado fiera e tanti progressi che ho fatto. Quindi in fondo non mi posso lamentare, appunto, la media è stata piuttosto alta.

Non faccio propositi per il nuovo anno, non li ho mai fatti. I propositi si fanno quando se ne sente il bisogno, indipendentemente dal calendario. Quindi, a prescindere dal fatto che da domani sarà gennaio, c’è qualcosa che nelle ultime settimane ho capito ancora meglio di prima e che so di voler cambiare: sono una persona che vive troppo attaccata al passato. Basta con i paragoni, basta con i pensieri dedicati quasi sempre all’assenza, basta con i rimpianti di quel che avrebbe potuto essere. Basta. Ho una difficoltà a guardare avanti che manco un miope a fari spenti nella notte. Credo per paura, o forse terrore, chissà, fatto sta che troppo spesso c’è qualcosa che mi tiene incollata a quel che ho alle spalle.

Non so se sarò in grado di cambiare. Non sono cose che si decidono a tavolino, me ne rendo conto, ma non vuol dire che non ci si possa provare. E non significa ignorare o cercare di dimenticare il passato, ma imparare a considerarlo per quello che è: qualcosa di finito. Chiuso. Kaputt. Basta.

Buon anno.

2 risposte a “Momento introspettivo #10

  1. Hai chiuso l’anno con estrema saggezza! E’ vero. La paura del futuro ci tiene ancorati ad un passato che, troppo spesso, fa solo danni. Meglio fare tabula rasa e buttarsi nell’incerto. Quasi sempre.

  2. Fosse facile, però…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.