Archivi tag: Il nome del figlio

Il nome del figlio

Di: Francesca Archibugi

Visto con un ritardo di: meno di un anno!

In: italiano

IMDb

Perché sì:

– Una commedia italiana basata su una commedia francese… diciamo che non è certo un film che mi sarei scelta se non ne avessi letto piuttosto bene in passato. E infatti si è rivelato guardabilissimo e addirittura carino.

– Sicuramente i personaggi sono stereotipati, ma allo stesso tempo sono credibili e ben articolati. Anche il contesto, una cena tra amici di vecchia data che si trasforma in un’occasione per tirare fuori tutte le amarezze e le critiche che non si sono mai detti, passa in modo molto saggio dall’essere una prospettiva assolutamente normale al rappresentare un incubo vero e proprio.

– La dipendenza dalla tecnologia è incarnata da un commensale costantemente impegnato a scrivere su Twitter: io credo di non essere a questi livelli, ma forse in passato ci sono andata vicina. In ogni caso, il fastidio che ho provato verso questo personaggio è sintomatico della saturazione che ho raggiunto da questo punto di vista, cosa che credo stia giustamente succedendo a molte persone.

Perché no:

– I flashback della gioventù dei protagonisti sono sicuramente funzionali, danno maggiore contesto e giustificano il presente. Però che posso dire… mi sono sembrati la parte meno azzeccata, e li ho trovati un elemento di disturbo che spezzava eccessivamente il ritmo della storia principale.

– Anche io ho amici di vecchissima data con cui mi è capitato millenni fa di cantare immotivatamente canzoni in allegria (ricordo ancora con imbarazzo una “Come mai” degli 883 sbucata fuori dal nulla in un capodanno sotto la neve e cantata da tutti a squarciagola senza sapere perché). Ne vado fiera? No, ma sono comunque dei ricordi a cui penso con tenerezza. Vent’anni dopo, a una cena con gli stessi amici, mi metterei sull’onda della tenerezza a cantare e ballare la stessa canzone allo stesso modo, senza motivo? No, no, e ancora no. Che pena.