Archivi tag: Prezzemolo ucciso da un proiettile vagante

L’altro uomo

Titolo originale:  Strangers on a train

Di: Alfred Hitchcock

Visto con un ritardo di: 60 anni

In: inglese

IMDb

Perché sì: 

– I vestiti delle donne sono tanto belli quanto sono brutti quelli degli uomini.

– C’è il personaggio di una donna odiosa e zoccola. Non femme fatale o fredda calcolatrice, non debole essere da difendere, ma proprio zoccola dentro. Sposata e incinta di un altro uomo, ricatta il marito e flirta con chiunque. In un film degli anni 50. Chapeau.

– Quando facevo la pendolare in treno l’iPod era mio compagno inseparabile. L’idea che delle semplici chiacchiere con il vicino di sedile possano portarti a essere coinvolto in un omicidio è affascinante e spaventosa, in quanto in effetti non impossibile (per quanto improbabile). Grazie, Steve Jobs.

Perché no:

– Magari si usava così, ma dei poliziotti che per prendere il cattivo sparano un colpo alla cieca verso una giostra in mezzo a un luna park affollato, non so, sembra un tantino poco credibile. Mi immagino la stessa scena a Gardaland col pupazzo di Prezzemolo steso a terra sanguinante per un proiettile vagante.

– Non ho certo visto tutti i film di Hitchcock quindi magari mi sbaglio, ma alla fine sembra quasi si sistemi sempre tutto. Non per sminuire l’ometto in questione eh, geniale sotto molti punti di vista, ma mi sembra si tratti solo di vedere in che modo si dipana la matassa e come si arriva al finale tutto sommato lieto.